tofu

Tofu: cos’è e dove acquistarlo

Assumere un regime alimentare vegano o vegetariano non significa privarsi delle proteine e vitamine necessarie al nostra fabbisogno fisico. Esistono alcuni alimenti, infatti, poco conosciuti a chi aderisce ad una dieta mediterranea classica, ma ben noti a tutti quelli che seguono il vegetarianesimo e il veganesimo. Tra questi alimenti c’è sicuramente il tofu. Il tofu non è un alimento che nasce appositamente per vegani e vegetariani, ma veniva già da tempo conosciuto nell’estremo oriente. Cerchiamo di rispondere insieme a queste semplici domande. Il tofu cos’è? Il tofu dove si compra? E soprattutto, il tofu quante calorie contiene?

Tofu: cos’è e valori nutrizionali

Prima di vedere cos’è il tofu, partiamo dalle sue origini. Sebbene il tofu è un alimento conosciuto col suo nome giapponese, ha origini cinesi. La parola tofu sgnifica letteralmente “carne senza ossa”. Il Tofu viene spesso definito come caglio di semi, ed è ottenuto dalla cagliatura del succo che viene estratto dalla soia, o più nello specifico dai fagioli di soia. Successivamente viene pressato in blocchi a forma di parallelepipedo. La fabbricazione del tofu dalla soia è simile a quella del formaggio dal latte, forse è per questo che si parla di formaggio tofu. In realtà, in oriente, il tofu ha completamente sostituito il nostro classico formaggio. In commercio, oltre al “tofu formaggio” in forma di blocchi, è possibile trovare il tofu morbido.

Il tofu fa male? La risposta è decisamente no. Come per tutte le diete, è necessario non eccedere nella consumazione di uno solo alimento, ma in realtà il tofu ha delle caratteristiche nutrizionali molto interessanti. Innanzitutto è privo di colesterolo, a differenza del nostro classico formaggio derivato dal latte vaccino. Il tofu è ricco di proteine vegetali del calcio, ferro e fosforo.

Spesso le persone si chiedono: il tofu calorie eccessive? Non si può rispondere in maniera oggettiva a questa domanda, perché i valori nutrizionali del tofu dipendono dalla composizione. Quindi è necessario sempre leggere i valori nutrizionali presenti sulla confezione per avere un’idea chiara in merito. Si può dire che il tofu composizione che può risultare differente da produttore a produttore.

Dove si compra il tofu

Innanzitutto, quello che raccomandiamo prima di acquistare il tofu, è necessario leggere l’etichetta ed assicurarsi che il prodotto che si sta acquistando sia di origine italiana.

Oggi il tofu è facilmente reperibile nei supermercati, dal momento che è diventato un alimento molto richiesto dai vegetariani e vegani. Purtroppo, però, bisogna tener conto delle contraffazioni. Oggi, infatti, il tofu è un prodotto “molto contraffatto”, pertanto si suggerisce di acquistarlo solo in negozi conosciuti: supermercati di grande distribuzione o di linee biologiche.

Tofu fatto in casa

Come abbiamo detto, il tofu è un alimento molto “contraffatto”, pertanto è molto utile imparare a realizzare il tofu fatto in casa.

Il tofu come si fa? Innanzitutto bisogna procurarsi l’ingrediente fondamentale: i fagioli di soia. A questo punto bisogna lavare i fagioli di soia e metterli in ammollo con dell’acqua. Dopo qualche ora bisogna macinarli, aggiungendo a piccole dosi dell’acqua. Infine, il composto ottenuto va messo sul fuoco.

Quando il composto si sarà cotto, sarà necessario filtrarlo e fatto cagliare con dell’aceto o del succo di limone. In alternativa al succo di limone e l’aceto, si può utilizzare il solfato di calcio o magnesio.

Infine il tofu ottenuto viene pressato, per eliminare il siero in eccesso.

Published by

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *